NON SEI ANCORA REGISTRATO?

REGISTRATI

AREA RISERVATA

Recupera password

Aree e Task Force

Task Force Cardioncologia

Task Force Cardioncologia

Image title


Referente

Luigi Tarantini
Ospedale Civile di BellunoInvia messaggio

Perché la Cardioncologia?

Circa il 70% delle cause di morte nella popolazione italiana è attualmente dovuta alle Malattie Cardiovascolari ed ai Tumori, tale tendenza sarà verosimilmente destinata a crescere in futuro a causa dell’invecchiamento della popolazione.

L’associazione tra malattie cardiovascolari e tumori non è casuale ma riconosce un comune “background” di fattori di rischio (fumo di sigaretta, abuso alcoolico, sedentarietà, dieta ricca di proteine e grassi, sovrappeso - obesità, diabete mellito) ed è ulteriormente accresciuta dai possibili effetti cardiaci della terapia oncologica. Al pari delle malattie cardiovascolari anche le neoplasie aumentano con l’età e non è infrequente la coesistenza delle due condizioni nello stesso paziente. Tale contesto può determinare la necessità di una gestione integrata finalizzata ad una appropriata valutazione e monitoraggio del paziente. A parte ciò l’utilizzo sempre più diffuso di schemi di trattamento chemioterapico, spesso con più farmaci e talvolta associati a radioterapia, ha indubbiamente determinato un miglioramento della cura dei tumori esponendo tuttavia il paziente ai possibili effetti ed eventi avversi cardiovascolari. Ciò vale anche per i nuovi farmaci biologici della cosiddetta “Target Therapy” (terapia bersaglio) di recente introduzione, troppo spesso immessi sul mercato sulla scorta di evidenze provenienti da studi clinici di durata limitata e con casistica selezionata. Il sostanziale miglioramento delle cure, infine, sta determinando un rapido e progressivo aumento dei pazienti che sopravvivono o addirittura guariscono al proprio cancro. Tale gruppo di soggetti può essere esposto al rischio di complicanze cardiovascolari anche tardive conseguenti ai trattamenti oncologici e richiede pertanto una sorveglianza continua.

La Task Force ANMCO sulla Cardioncologia si prefigge di:

- migliorare la sorveglianza, diagnosi e cura del danno cardiaco nei pazienti oncologici;

- integrare le differenti figure coinvolte nella cura dei pazienti oncologici con problematiche cardiovascolari;

- arricchire la conoscenza mediante la condivisione delle esperienze, l’analisi delle evidenze, la ricerca.